Il logo di ARPA Lombardia
 

IMPEL
EU Network for the Implementation and Enforcement of Environmental Law



IMPEL (The European Union Network for the Implementation and Enforcement of Environmental Law) è un’Associazione no profit internazionale che si propone l’obiettivo di promuovere e sostenere l’applicazione della legislazione ambientale all’interno degli Stati Membri dell’Unione Europea e degli Stati collegati, attraverso lo scambio di informazioni e di esperienze tra i suoi membri.

L’Associazione è registrata in Belgio e ha sede legale e operativa a Bruxelles. IMPEL allo stato attuale conta 47 membri di 33 Stati inclusi gli Stati Membri dell’Unione Europea, la Croazia, la Repubblica di Macedonia, la Turchia, l’Islanda e la Norvegia.
I membri di IMPEL sono le Autorità Ambientali degli Stati Membri dell’Unione Europea, dei Paesi candidati, dei Paesi in via di accesso all’Unione Europea e dei Paesi dell’EFTA (Associazione europea di libero scambio). Anche il Ministero Italiano dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare è membro di IMPEL.

Al fine di espletare le sue attività, IMPEL si avvale di organi quali l’Assemblea Generale (G.A.), il Board e il Segretariato che lo supporta operativamente e i Cluster - forum informali nei quali discutere le bozze delle proposte progettuali nonché rivedere i progetti in corso, i progetti operativi e le conferenze.

ARPA Lombardia partecipa da diversi anni alle attività di IMPEL ed è ufficialmente membro dell’Associazione dal 1° gennaio 2010, promuovendo diversi progetti di grande importanza, specialmente in merito alle attività di permitting e inspection, e nell'ambito della gestione del suolo.
ARPA Lombardia, inoltre, fa parte del Communication Group di IMPEL costituito nel Dicembre del 2013.


Progetti 2015


IMPEL Soil Conference (ISC) 2015

Nell’anno che le Nazioni Unite hanno dedicato ai SUOLI, IMPEL ha ritenuto strategico realizzare una conferenza internazionale a Milano su questo tema, nel periodo di svolgimento dell’Esposizione Universale di EXPO.
Obiettivo del progetto è rafforzare e incrementare i rapporti tra i membri di IMPEL nell’ambito della tematica “suoli” e di quella relativa alla protezione delle acque, nonché sviluppare le relazioni con altre organizzazioni internazionali per un fattivo e proficuo scambio di conoscenze.
Fondamentale sarà quindi approfondire ed arricchire il dibattito relativo ai diversi temi inerenti il mondo dell’ agricoltura e dell’ambiente, nonché focalizzare i possibili ambiti di approfondimento all’interno delle attività di IMPEL.

» Download here the conference documentation



Risk Criteria Database & Risk Analysis Tools Development - RCD&RATD

L’obiettivo del progetto è la promozione dell’uso degli strumenti di analisi del rischio in tutti i settori in cui si effettuano ispezioni ambientali, al fine di ottimizzare l’uso delle risorse a disposizione delle autorità ispettive attraverso:
  • Raccolta e condivisione di esperienze sui criteri di rischio ed il loro uso per il complesso delle attività di ispezione, creando un database online accessibile dalle autorità di controllo per facilitare la scelta dei criteri di impatto da utilizzare nello strumento di analisi
  • Estensione dell’uso di strumenti di analisi del rischio per la definizione delle priorità da considerare nel corso delle ispezioni, al fine di contrastare fonti di inquinamento anche diverse dalle attività soggette ad Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) o a Rischio di Incidente Rilevante (RIR); tutto ciò attraverso l’adattamento degli strumenti esistenti, la creazione di nuovi strumenti e l’informazione in merito alle diverse tecniche. Nella realizzazione del progetto sarà dedicata particolare attenzione agli indicatori e parametri in agricoltura e agli strumenti di analisi del rischio specifici di questo settore.
» Scheda progetto


Water Over-abstraction and illegal abstraction Detection and Assessment - WODA

Obiettivo del progetto è fornire ai membri di IMPEL strumenti e metodi adatti al fine di monitorare l’eccessiva estrazione di acqua, legale ed illegale, grazie all’utilizzo delle tecniche di Earth Observation e Geographic Information System (GIS).
La possibilità di analizzare gli usi dell’acqua per diverse finalità quali quelle agricole, civili e industriali, potrà rivelarsi utile per favorire l’implementazione nel nostro Paese della Direttiva Quadro sulle Acque e per raggiungere gli obiettivi fissati dalla Roadmap per un’Europa efficiente sotto il profilo dell’utilizzo delle risorse.

» Scheda progetto


Per approfondimenti:

» Brochure IMPEL
» Sito IMPEL


Contatti