ARPA Lombardia - BERGAMO, Dipartimento provinciale - Testata
Il logo di ARPA Lombardia - Torna alla home di ARPA Lombardia
..::  » 26/04/2017: Il Servizio Idrometeo di Arpa Lombardia protagonista a EGU in corso a Vienna;       » 21/04/2017: Meteo: in Lombardia weekend soleggiato, ma per il ponte del 25 aprile arriva la pioggia;       » 21/04/2017: Sversamento gasolio sulla A52, Rho-Monza ;       » 21/04/2017: INCENDIO AZIENDA ALIMENTARE A MARNATE (VA);        ::..
ARPA Lombardia - SERVIZI - Menu

Chi siamo

Dipartimenti

Temi ambientali

Servizi

URP

Ufficio stampa

Educazione Ambientale

Bandi, concorsi

Area download

Contatti & PEC


 
  » Home » Radioattività

 

ARPA Lombardia
»
RADIOATTIVITÀ


 

La radioattività è l’emissione di particelle energetiche o onde elettromagnetiche ad alta energia dal nucleo atomico. I tre tipi principali di radiazione sono: particelle alfa (nucleo dell’atomo di Elio), particelle beta (elettroni) e raggi gamma (onde elettromagnetiche ad alta energia, o fotoni).

ZOOM + »


La radioattività naturale (fondo naturale di radiazioni), è sia di origine extraterrestre (raggi cosmici) che terrestre (rocce, minerali, acque) ed è fortemente variabile da luogo a luogo in dipendenza della conformazione geologica delle diverse aree.
Il radon è una di queste sostanze radioattive naturali. La radioattività è una componente naturale dell’ambiente cui tutti gli esseri viventi sono da sempre costantemente esposti; solo recentemente, in particolare con lo sviluppo delle nuove tecnologie degli ultimi 60-70 anni, alla radioattività naturale si è aggiunta la radioattività artificiale.

ZOOM + »

La dose, ovvero la quantità di energia della radiazione
assorbita dal corpo, si misura in Sievert (Sv)

La contaminazione radioattiva, ovvero l'immissione nell’ambiente di sostanze radioattive artificiali, può avere svariate origini connesse con i diversi utilizzi da parte dell’uomo dei materiali radioattivi, quali quelli in medicina per la diagnostica o per la terapia, in campo industriale o nella ricerca, nelle centrali nucleari, in agrobiologia, in archeologia, in geologia, nella prospezione mineraria o in campo militare.
La radiocontaminazione dell’atmosfera è spesso il primo segnale della dispersione nell’ambiente di radionuclidi artificiali, come può avvenire in caso di esplosioni nucleari in atmosfera (che venivano effettuate a scopo militare negli anni '50 e '60) o in caso rilevanti incidenti presso centrali nucleari.



Cosa fa ARPA
Le attività di monitoraggio in Lombardia sono state definite sulla base delle indicazioni comunitarie e nazionali e di esigenze emerse a livello regionale.
Il piano prevede l’esecuzione di controlli che hanno lo scopo di garantire una valutazione puntuale dello stato dell’ambiente e il monitoraggio dei principali componenti della dieta umana e di individuare eventi incidentali anche di origine transfrontaliera. A quest’ultimo scopo, vengono eseguite misure giornaliere della dose gamma e del particolato atmosferico, il controllo dei gas in atmosfera (iodio 131) e delle deposizioni al suolo (compresi, nella stazione di Milano, gli isotopi del plutonio e lo stronzio 90).
Il sistema di controllo del particolato attivo a Milano, caratterizzato da elevata sensibilità, è inserito anche nella rete nazionale di allarme per gli incidenti nucleari coordinata dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Ricerca e la Protezione Ambientale).



Prestazioni
ARPA Lombardia, compatibilmente con i prioritari compiti di ufficio e nel caso non sussistano conflitti di interesse con il proprio ruolo istituzionale, effettua prestazioni specialistiche a pagamento in campo radiometrico e radioprotezionistico (ad esempio misure di radioattività nei materiali e nelle acque e stime di dose) a favore di soggetti pubblici e privati.
Per quanto riguarda il radon, invece, ARPA effettua misure, previa verifica della disponibilità, esclusivamente a favore di enti o soggetti di interesse pubblico.
Alcuni tipi di analisi hanno ottenuto l’accreditamento ISO 17025.
Di seguito è possibile consultare il catalogo completo delle prestazioni:
» Catalogo delle prestazioni (con metodi)
» Catalogo delle prestazioni (tranne metodi)



La normativa
Il Trattato Euratom del 1957 dispone che tutti gli Stati membri dell’Unione Europea eseguano il controllo permanente del grado di radioattività dell’ambiente e delle principali derrate alimentari e che i risultati di tali rilevazioni siano regolarmente comunicati alla Commissione Europea.
La legislazione nazionale riprende tale obbligo nell’articolo 104 del Decreto Legislativo n. 230 del 1995 e prevede che il complesso dei controlli sia articolato in reti di sorveglianza nazionali e regionali, la cui gestione è affidata alle Regioni.

 
ARPA Lombardia - Radioattività - Box
..:: informazioni generali ::..


< RADIOATTIVITÀ >

» Cosa fa ARPA
» Catalogo delle prestazioni
» La normativa

..:: radioattività in ambiente ::..


» Radon
» Rete di monitoraggio
» Acque potabili (D.L. 28/16)

..:: Documentazione ::..


» Articoli tecnici
    » Relazioni tematiche
» Glossario